fbpx
Quando ti prende la scimmia per il prepping, c'è Portale Sopravvivenza!

10 motivi per prepararsi ad un’emergenza

prepararsi emergenza prepping - portale sopravvivenza

Tutti noi ci prepariamo in una certa misura. Per esser pronti non c’è bisogno di essere considerato un esaltato o un disfattista, si tratta, più che altro di una responsabilità che tutti dovremmo adottare per mantenere le persone care e la famiglia al sicuro se dovesse accadere un’emergenza o più in generale un evento critico.

Se non hai mai preso in considerazione di adottare una strategia tale, ecco quelli che secondo noi sono 10 motivi per iniziare oggi.

(Vuoi ricevere gli articoli di Portale Sopravvivenza in anteprima sul tuo smartphone? Iscriviti al nostro canale Telegram)

10 buone ragioni per esser pronti a tutto

Le emergenze climatiche, economico-sociali e belliche sono tutt’altro che rare. Le persone le percepiscono, le vivono ciascuna in modo diverso, ma è importante essere preparati non solo per un singolo episodio che potrebbe cambiare la vita, piuttosto per qualsiasi evento che potrebbe influenzare la quotidianità nel lungo periodo.

#1 Incidenti e imprevisti stradali

Sono frequenti e spesso inaspettate. Rimanere bloccati, senza benzina, o con una ruota a terra, magari a temperature proibitive (in particolare d’estate), può costituire un serio pericolo. 
Pertanto, è buona norma avere in auto tutto l’occorrente per reagire e superare tutti i possibili scenari.
Leggi anche: “Kit da sopravvivenza per la nostra auto” e “Uscire da un’auto che affonda“.

#2 Perdere il lavoro

Un triste evento che, da anni a questa parte, coinvolge molti individui e incide sia sulla psiche che sulla capacità di sostentamento della propria famiglia. Pensare in anticipo a questa evenienza potrebbe fare la differenza. Predisporre una scorta di denaro, di cibo e di altri beni ti aiuterà a superare con relativa tranquillità il periodo critico.
Leggi anche: Sopravvivenza economica: gestire le proprie finanze

#3 Allerte Meteo

In Italia, ogni anno accade un evento “straordinario”, dalle bombe d’acqua, alle esondazioni. Essere consapevoli dei disastri che sono tipici della propria regione, aiuta sicuramente ad adottare strategie più consone a superare gli eventi più probabili. 
Inoltre, se certi “eventi” sono abbastanza comuni nella zona in cui si vive, è essenziale essere adeguatamente preparati e attrezzati per le conseguenze, evitando di delegare troppo alla protezione civile. La prima protezione deriva da te stesso.
Leggi anche: Kit da sopravvivenza per un’alluvione

#4 Malattia e infortunio

Se qualcuno nella tua famiglia si infortuna, o si ammala, è importante essere pronti ad aiutarlo attivamente. Nei casi più gravi anche a fornire correttamente il primo soccorso.
Avere a disposizione un kit di pronto soccorso e le opportune conoscenze per fornire prima assistenza è di fondamentale importanza. Essere preparati per questo tipo di emergenza va oltre la famiglia poiché a volte sei l’unico che può soccorrere tempestivamente.

#5. Terremoti, tsunami e vulcani

Nonostante siano delle calamità naturali eccezionali, che possono influenzare un sacco di persone e di metterli in pericolo di vita, è buona norma prevedere la possibilità che si verifichino.
Tenere in considerazione anche l’eventuale evacuazione ti potrà aiutare a ridurre al minimo lo shock dell’evento critico e a reagire prontamente.
Leggi anche: Cosa fare in caso di terremoto

#6 Blackout

Dipendiamo fortemente dall’energia elettrica e dalla fruizione di acqua potabile. In caso di blackout avere buona scorta di batterie, di acqua potabile, generi alimentari e combustibili potrà ridurre al minimo i disagi causati da questi eventi.
Leggi anche: Blackout: 10 consigli utili per sopravvivere senza elettricità

#7 Pandemie ed epidemia

In particolare negli ultimi tempi, il rischio di una pandemia o epidemia di agenti patogeni molto aggressivi (vedi il caso dell’Ebola Virus) costituisce un problema immediato che capita senza preavviso o con un tempo di reazione davvero breve.
Avere l’occorrente per poterlo affrontare al meglio ed un piano preciso d’azione, diminuisce la possibilità che rimaniate coinvolti da questi eventi; soprattutto per la lentezza dei tempi d’azione degli organismi a tutela della salute e dell’incolumità dei cittadini.
(Aggiornamento agosto 2020: Leggi tutti gli articoli sul Covid-19)

#8 Crisi economico-sociale

Siamo in piena crisi e dispensare consigli risulta quasi inadeguato e stucchevole, ma ciò non toglie che sia un problema grave che può capitare nuovamente, se non aggravarsi ulteriormente.
In questo scenario valgono, in linea di massima, le regole del #1.

#9 Guerra

La maggioranza delle persone non ha idea di cosa sia e cosa implichi. Inoltre, forse per paura, le persone negano la possibilità che possa accadere anche nelle nostre città. 
Questa eventualità è forse la più estrema e radicale che difficilmente si può prevedere o analizzare. Ciò nonostante cercare di rimanere vigili sull’evoluzione degli eventi, permette di muoversi in anticipo, evitando o riducendo al minimo, il proprio coinvolgimento.

#10 La famiglia

La ragione più importante è la vostra famiglia! Le persone a cui tenete dovrebbero essere la motivazione che vi spinge a mettere in atto qualsiasi tipo di preparazione, per gli eventi che ritenete più probabili.

Foto di hitesh choudhary da Pexels

Total
11
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente

Mediterraneo di sangue: caos e conflitti nella culla della civiltà.

Articolo successivo

Lifestraw può salvarti la vita

Total
11
Share