fbpx
Quando ti prende la scimmia per il prepping, c'è Portale Sopravvivenza!

Caricabatterie per campeggio ed emergenze: i Liitokala Lii-202 e Lii-402

Liitokala Lii-202 recensione

Nell’idea generica che abbiamo del prepping, tendiamo comprensibilmente a escludere la presenza eccessiva di attrezzature elettroniche, ma alcune possono davvero fare la differenza pur costando davvero poco.

Hai allestito una Bug-out Bag? Prevedi di portare con te anche un telefono cellulare e una torcia elettrica?
Probabilmente avrai bisogno di ricaricarli: per farlo, un economico pannello fotovoltaico pieghevole ti sarà di aiuto per il primo, ma probabilmente non per la seconda.

Collegandoci al nostro articolo sulle batterie 18650 e sui loro benefici, ecco l’allestimento che proponiamo:
1) pannello fotovoltaico portatile;
2) caricabatterie USB universale.

Liitokala Lii-202 e Lii-402

In merito al caricabatterie, ne abbiamo provati diversi modelli e te ne descriviamo due che abbiamo trovato molto convincenti: i Liitokala modelli Lii-202 e Lii-402.

La differenza tra i due è semplice: il compatto Lii-202 presenta due slot per batterie, mentre il 402 ne offre ben 4 e una maggiore velocità di ricarica, risultando però un po’ più ingombrante. Tutti i modelli includono un manualetto di istruzioni in inglese e un cavetto micro USB.
Li abbiamo provati, smontati, esaminati, distrutti sull’altare della scienza e poi ricomprati perché ne siamo perfettamente soddisfatti!

Devi sapere che questi caricabatterie sono così universali che:

  • Possono caricare praticamente qualsiasi batteria o pila cilindrica: le preistoriche Ni-Cd, le Ni-Mh (tipo le stilo /ministilo), le Li-ion / LiCoO2 (come le 18650 o 16340), e anche le recenti Li-Fe / LiFePO4 da 3,2 V: basta inserirle e saranno identificate automaticamente e trattate di conseguenza.
  • Si alimentano a 5V via presa micro USB: basta quindi collegarli al caricabatteria del cellulare oppure al pannellino fotovoltaico!
  • Rullo di tamburi: FANNO ANCHE DA POWER BANK! Se in un preciso slot, indicato sulla carcassa, viene inserita una cella 18650 carica, puoi collegare il telefono (o altro dispositivo USB) mediante il suo cavo USB, e il tuo Liitokala provvederà a scaricare la batteria per alimentare l’apparecchio! La velocità di carica sarà abbastanza bassa (1 Ampere, contro i 2-3A di un normale alimentatore o power bank), ma questo ti consente di non appesantirti portando un powerbank apposito!
    NOTA: potresti dover sostituire la cella 18650 durante la carica, se la capacità del tuo telefono è superiore!

Come funziona?

Inserite una o più batterie, anche di diverso tipo, nei primi secondi gli indicatori dei loro slot lampeggiano indicando il tipo di batteria identificata; in questa fase puoi premere brevemente il bottone centrale per cambiarne la tipologia se ritieni che sia stata identificata scorrettamente (esempio: hai inserito una 18650 al litio ma viene identificata come una Ni-Mh), ma attenzione! Non farlo assolutamente se l’identificazione è corretta, o causerai danni irreversibili alla cella!

L’identificazione automatica di due battere diverse

Dopo questa fase, il Liitokala procede automaticamente alla carica, facendo lampeggiare dei LED in colonna  sopra ogni slot per indicare indicativamente la percentuale di carica raggiunta.

I livelli di carica sono indicati individualmente

Velocità di carica

La sola altra impostazione che puoi personalizzare in questi caricabatterie è la velocità di carica: 500 mA oppure 1 Ampere, da selezionare tenendo premuto l’unico bottone esistente quando la ricarica ha inizio, e questo rappresenta il principale limite di questa famiglia: è una corrente molto sicura dal punto di vista termico, ma che rappresenta circa un sesto / un terzo della normale velocità di carica che si ottiene  coi moderni caricatori per smartphone o coi caricabatterie più professionali (come l’Opus BT-C3100 che abbiamo recensito).
Questo limite ha una spiegazione semplice: è il prezzo che si paga per la comodità di poterli alimentari a 5V via USB, e non a 12 o 220 Volt!
Per darti un’idea, per caricare completamente una cella 18650 esaurita da 2200 mAH, occorreranno quasi due ore e mezza a 1 Ampere.
Il modello Lii-402 consente di selezionare anche la velocità di 700 mA e 2000 mA.

Infine ricorda: per lo stesso motivo, i Liitokala possono erogare al massimo 2 Ampere complessivi di corrente: nel modello Lii-402 se inserisci 3 celle 18650 e imposti la carica a 1 Ampere, in realtà ogni cella riceverà circa 700 mA (cioè 0,7A) o poco meno, mentre se ne inserisci 4 ogni cella riceverà al massimo 500 mA.
Questo limite sarà probabilmente superabile se mai usciranno delle nuove generazioni basate sul più recente standard USB-C, capace di sopportare correnti fino a 5 Ampere.
Tieni anche presente che la quantità di corrente che entra nel caricabatterie dipende innanzi tutto dalla capacità di produzione del tuo pannellino solare!

In conclusione…

La conclusione è semplice: non sono caricabatterie professionali, ma sono estremamente versatili per gli usi da campeggio e da emergenza grazie alla loro compatibilità coi pannelli fotovoltaici USB, alla possibilità di ricaricare le batterie 18650 e, non ultimo, di sostituire un powerbank in caso di necessità.
Non sono certo impermeabili o di standard militare, per cui abbine cura! Inseriscili nella tua BOB ben sigillati in una busta di plastica.

Valutazione personale del redattore:
Potenza di ricarica: 6/10
Varietà di batterie ricaricabili: 10/10
Semplicità d’uso: 10/10
Versatilità generale: 10/10

Totale: 9/10 – che potremmo arrotondare a un 10/10 arbitrario considerato che il limite della velocità è scientificamente insormontabile per la tecnologia che incorporano. Segnaliamo che esiste anche il minuscolo modello Lii-100, a un solo slot e dotato di tutte le stesse funzionalità, ma lo abbiamo trovato troppo limitato, incapace di sfruttare al massimo il nostro pannello fotovoltaico pieghevole.
Liitokala produce anche dei validi modelli più evoluti, più veloci, con display digitale e maggiore personalizzabilità delle impostazioni, ma ci hanno dato l’impressione di essere più fragili e meno adatti alle situazioni di vera necessità.

Total
1
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
vasetti di miele sopra ad un ripiano - benefici del miele

Miele: benefici e conservazione

Articolo successivo
distributori di carburante, quanto dura la benzina?

Quanto dura la benzina?

Total
1
Share