fbpx
Quando ti prende la scimmia per il prepping, c'è Portale Sopravvivenza!

Come ottenere il cuoio in maniera semplice e veloce

Bene, partiamo dal presupposto che siamo cacciatori abilitati, allevatori o comunque in una situazione in cui per le mani ci arriva una bella pelliccia (pelle) di animale senza andare contro a regole e leggi. In situazioni particolari e in natura, prelevare la stessa pelle direttamente da un’animale morto per cause naturali è relativamente semplice e intuitiva. Non dev’essere sicuramente un’operazione chirurgica.

Eccoci, dunque, con una calda, morbida e pelosa pelliccia: fantastica! Purtroppo a noi servirebbe solo la pelle, senza peli, per realizzare delle protezioni, cappelli, cinture, borracce, sandali, ecc.

(Vuoi ricevere gli articoli di Portale Sopravvivenza in anteprima sul tuo smartphone? Iscriviti al nostro canale Telegram)

Come ottenere il cuoio

Per prima cosa dobbiamo disporre di un bel fuoco, da cui produrre e conservare parecchia cenere.

Servirà anche una discreta quantità d’acqua e se possibile un buon recipiente, un tronco cavo, una depressione su una placca rocciosa o simili.

A questo punto basterà amalgamare per bene l’acqua e la cenere per ottenere un buon composto in cui immergere la pelliccia. Questo composto farà “rilassare” i pori della pelle rilasciando i peli.

Il tempo necessario per questa reazione non è ben definito e di conseguenza bisognerà controllare il procedimento di tanto, in tanto.

Si noterà che raschiando la pelle il pelo verrà via facilmente, bisognerà a questo punto pulire tutta la superficie e lavarla in acqua liscia per alcune volte, assicurandosi che sia il più pulita possibile.

Fatto questo andrà stesa e mantenuta in tensione su un telaio realizzato con dei rami flessibili e riposto in una zona molto arieggiata, dove verrà “essiccato” e controllato periodicamente. Raschiandolo e pulendolo.

Una volta fatto ciò, si potrà realizzare qualsiasi oggetto che ci verrà in mente. Dallo stesso cuoio si potranno realizzare strisce che fungeranno da cordame.

Ovviamente questo genere di oggetto richiederà della manutenzione per evitare che si secchi e screpoli nel tempo. Servirà quindi ingrassarlo e su questo argomento realizzerò un articolo, semplice e breve su come reperire dell’olio/grasso da vari alberi come il Frassino o la Betulla.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente

Come usare l'acciarino

Articolo successivo

Un Asteroide colpirà la terra tra il 22 e il 28 settembre

Total
0
Share