fbpx
Quando ti prende la scimmia per il prepping, c'è Portale Sopravvivenza!

Esperimento prepper: che cos’hai in tasca?

esperimento prepper - che cos'hai in tasca

Oggi ho intenzione di coinvolgerti in un piccolo “esperimento”.

Siamo abituati a pensare che gli imprevisti, gli eventi straordinarie e le situazioni di emergenza avvengano nel luogo in cui abbiamo pronta a disposizione la nostra bug-out bag o il nostro kit di pronto soccorso ma non è sempre così. L’emergenza può capitare quando meno ce l’aspettiamo. Anche se siamo preparati, non possiamo predirlo al 100%.

Ipotizziamo, dunque, che proprio in questo momento, adesso, ti stia trovando in una situazione di pericolo o emergenza.

(Vuoi ricevere gli articoli di Portale Sopravvivenza in anteprima sul tuo smartphone? Iscriviti al nostro canale Telegram)

Cos’hai in tasca?

Cos’hai a disposizione con te, nelle tue tasche, sulla tua scrivania, a portata di mano e nel raggio di non più di un metro? Guardati attorno.

Ora ipotizza il possibile uso dell’oggetto nelle immediate vicinanze in una situazione di emergenza. Un esempio per chiarirti meglio la domanda: un fumatore, verosimilmente, avrà un accendino in tasca e quindi sarà avvantaggiato per l’accensione di un eventuale fuoco. Una persona con gli occhiali sarà avvantaggiata nell’avere sempre con se una lente d’ingrandimento (dai più disparati utilizzi, come accendere il fuoco) e così via!

Quindi, provate a rispondere ad una semplice domanda: cos’hai in tasca?

Se ti va, scrivilo qui sotto nei commenti.

Se ti è più piaciuto questo articolo, leggi anche: “Consapevolezza situazionale: come può aiutarti a proteggerti

Total
4
Shares
3 commenti
  1. figo sto esperimento allora: occhiali, olio d´oliva, olio d´oliva con spezie, vetro (dove cé dentro l´olio), rotolo di carta cucina, laptop, cavo laptop, cotone (maglietta, pantaloni, mutande), batteria del pc, acido batteria, legno, scrivania (cioé ripiano isola cucina), orologio casio, pacchetto di fazzoletti di carta, ah si e la sedia su cui son seduto 😉

  2. Wow bell’esperimento! Se mi chiedi cos’ho addosso ADESSO in ufficio (tranquilli, sono in pausa!) c’è da ridere:
    gilet da pesca (SEMPRE, tutto l’anno! Mia moglie mi odia per questo 😀 ) con tutto il mio EDC:
    Wenger svizzero a 6 attrezzi (ergo 13.625 possibili funzioni circa 😛 ),
    pinzetta multiattrezzo,
    torcia Fenix RC09 (un capolavoro inspiegabilmente fuori catalogo),
    1 moschettone,
    2 graffette,
    acqua,
    fazzoletti,
    chiavi e telecomandi vari,
    3 mascherine FFP2,
    portafogli (con stuzzicadenti imbustati, lametta da barba, spilla da balia e forcina per capelli)
    penna,
    accendino,
    Batteria 16340,
    telefono,
    auricolari (oh, le mille cose che si possono fare con quel mezzo metro di cavetto!)

    Non so, non ho neanche voglia di guardare a un metro da me, mi perdonate? 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Un Asteroide colpirà la terra tra il 22 e il 28 settembre

Articolo successivo

10 termini che ogni prepper deve conoscere

Total
4
Share