fbpx
Quando ti prende la scimmia per il prepping, c'è Portale Sopravvivenza!

La Russia schiera i missili. Una nuova guerra fredda?

E’ notizia di questi giorni che la Russia ha schierato dei missili nucleari al confine dell’UE, perfettamente in grado di colpire Berlino.
Perchè questa decisione? C’è da preoccuparsi? Cosa rischia l’Europa, ma soprattutto l’Italia?

Una nuova guerra fredda alle porte. La decisione della nazione rossa è avvenuta in seguito allo spiegamento dello scudo anti-missile europea promossa dagli USA. Evidentemente non hanno visto di buon occhio questa decisione ed ecco le conseguenze.

(Vuoi ricevere gli articoli di Portale Sopravvivenza in anteprima sul tuo smartphone? Iscriviti al nostro canale Telegram).

C’è da preoccuparsi?

Diciamo che non è una notizia sulla quale passarci sopra. Le installazioni di missili sono avvenute negli ultimi 12 mesi e hanno una gittata di circa 500 km. Situate a confine tra Polonia e Lituania possono facilmente colpire la nazione tedesca nel punto più centrale, ovvero Berlino.
Gettiamo un po’ di acqua sul fuoco per evitare di creare allarmismi più di quanti ce ne possano essere. I missili possono essere equipaggiati con testate nucleari, quindi non necessariamente sono delle testate attive. Certamente la Nato non vede di buon occhio questa notizia e dichiara: “ciò non contribuisce alla sicurezza Euro-atlantica e non manterrebbe quello spirito di cooperazione in cui Nato e Russia hanno lavorato”.

Cosa rischia l’Europa? E l’Italia?

Sicuramente, vista la posizione della capitale tedesca nella geografia europea, un’eventuale attacco nucleare coinvolgerebbe l’intero vecchio continente. Certo è che non credo sia proficuo e conveniente da parte dei russi far detonare una testata nucleare nel centro dell’Europa. Più che altro, a mio parere, credo sia un segnale di forza, un “mostrare i muscoli” strategicamente ineccepibile che la Russia porta avanti per cercare di ridimensionare le strategie americane.

Detto questo, di sicuro non apprezzo l’idea che casa mia possa essere investita da venti radioattivi e per questo, nonostante sia poco probabile, è opportuno prendere in considerazione questa, seppur marginale, eventualità.

In merito a questo, vi segnalo un articolo sulle maschere antigas che può essere utile nel caso vogliate acquistarne una per sicurezza.

Come al solito, se avete domande, osservazioni o volete commentare potete farlo qui sotto nell’apposito spazio, o sulla pagina facebook.

Alla prossima.

[Fonte] ilfattoquotidiano.it

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente

Come eliminare il ghiaccio. Una ricetta semplice ed economica.

Articolo successivo

Razione NRG-5

Articoli correlati
Total
0
Share