fbpx
Quando ti prende la scimmia per il prepping, c'è Portale Sopravvivenza!

La volontà di sopravvivere

Volontà di sopravvivere - Affrontare una crisi - Portale Sopravvivenza

Quando ti trovi a fronteggiare una situazione di pericolo o di crisi, volerla superare può sembrare ovvio, ma nel concreto non è sempre così facile concretizzare questa volontà.

Per esperienza personale so che fino a quando le forze e le attrezzature a disposizione sono efficienti si riesce, bene o male, ad affrontare il pericolo. I veri problemi e quindi la vera “situazione di sopravvivenza” arrivano quando questi due elementi cominciano a scarseggiare.
Provvedere ai propri bisogni di base, quando sei senza forze, ferito, spossato dalla fame o dalla sete, ti pone in una posizione di vulnerabilità. Solo in quell’istante ti rendi conto di quanto sei piccolo e indifeso verso la natura e gli eventi.

(Vuoi ricevere gli articoli di Portale Sopravvivenza in anteprima sul tuo smartphone? Iscriviti al nostro canale Telegram)

Quando entra in gioco la volontà di sopravvivere

Qui entra in gioco la volontà di sopravvivere, la determinazione a farcela.
Non è una cosa che si compra in rete e la puoi mettere nello zaino, tanto meno la puoi imparare da un video su Youtube. La volontà di sopravvivere è la forza interiore che contraddistingue ogni essere umano.

In alcuni è forte e riescono a farcela in altri meno e periscono, ci sono esempi di sopravvivenza con persone perfettamente addestrate, che NON sono riusciti a farcela e altri senza nessun tipo di preparazione che son riusciti a sopravvivere a  un disastro.
Un esempio è il caso della sciagura aerea avvenuta sulle Ande nel 1972 dove un velivolo con 45 persone a bordo si schiantò, dopo 70 giorni a 3500 metri di quota. Sopravvissero soltanto in 16. Per salvarsi si nutrirono dei morti. Erano persone normalissime che hanno dovuto combattere, freddo, fame, sete e senza nessuna nozione o preparazione, ma con una spiccata ed evidente volontà di sopravvivere. Al terribile episodio è stato anche dedicato un film, Alive, del 1993.

Non ispirato ad una storia vera è invece il più recente Arctic (2018), diretto Joe Penna, in cui il protagonista (Mads Mikkelsen) ha trasformato la carlinga del suo velivolo in un rifugio sicuro mettendo a punto ogni tecnica di sopravvivenza per proteggersi dal gelo e procacciarsi il cibo necessario a sopravvivere fino all’arrivo dei soccorsi. Puoi vederlo su Amazon Prime Video (attiva qui) grazie ad una prova gratuita di 30 giorni. Prova ad immedesimarti nella stessa situazione e chiediti se ce l’avresti fatta, soprattutto a livello psicologico.

Come affrontare i nemici della sopravvivenza

Nell’addestramento militare alla sopravvivenza, viene insegnato come sopravvivere al nemico con procedure di fuga, evasione o resistenza alla prigionia, ma la sopravvivenza ha anche altri nemici. Eccone alcuni:

  • panico;
  • paura;
  • sete;
  • fame;
  • freddo;
  • solitudine;
  • noia;
  • fatica.

Sono “difficoltà fisiche” che incidono sulla sopravvivenza e che bisogna conoscere.

La prima soluzione per combatterle è l’auto-motivazione. Di seguito, ti elenco alcuni consigli per aumentare la tua motivazione a superare le difficoltà. Possono sembrare consigli banali ma, in questo caso, ciò che sembra di una semplicità disarmante, ti sembrerà insormontabile.

Dunque, se ti trovi ai ferri corti:

  • mai disperare;
  • mai pensare di avere fatto tutto il possibile;
  • mai arrendersi;
  • continuare a provare.

Controllare lo stress

Imparare a controllare lo stress, può aiutare ad avere una mente più lucida per affrontare in maniera più efficace i nemici della sopravvivenza.

  • mettersi in una posizione rilassata;
  • inspirare dal naso contando fino a 5;
  • espirare dalla bocca contando fino a 8;
  • respirare dilatando l’addome;
  • ripetere da 3 a 5 volte.

Usare tecniche di disciplina ti porterà a pensare con chiarezza e ad elaborare un giusto piano di azione. Questa tattica porta ad essere più fiduciosi e a creare il propio successo.

E tu, tieni in considerazione la componente psicologica nella vostra preparazione? Scrivicelo nei commenti.

Total
4
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente

La Svizzera invita a fare scorte alimentari

Articolo successivo

Voragine a Napoli: 380 gli sfollati

Total
4
Share