fbpx
Quando ti prende la scimmia per il prepping, c'è Portale Sopravvivenza!

Prepararsi al prossimo Lockdown

Come prepararsi al prossimo lockdown

Questo articolo è un breve estratto del nostro ebook “Come prepararsi al prossimo lockdown: non siamo pessimisti, siamo prepper”: lo trovi qui.

A Capodanno avresti mai pensato che avremmo passato due mesi in quarantena, chiusi in casa, senza poter andare a mangiare in un ristorante o a trovare amici e famigliari?
Il 2020 ci sta riservando sorprese una dietro l’altra, ma potremmo seriamente discutere su quanto siano piacevoli!

Se sei un nostro lettore da tempo, forse ti sarai preparato ad attutire il colpo già dalle prime avvisaglie in Cina. “È una semplice influenza, non c’è da preoccuparsi”, ma sai che c’è, nel dubbio… Forse questa è stata la prima volta in cui hai vissuto in prima persona un’emergenza e potresti aver sottovalutato alcuni aspetti o dimenticato qualcosa.

Anche se il lockdown si è appena concluso, è questo il momento in cui dovresti prenderti qualche minuto per riflettere su tutto ciò che hai imparato dalla situazione e soprattutto su qual è stato il tuo livello di preparazione a questo scenario.

Eri sufficientemente preparato ad affrontare un evento simile?
Sei stato colto di sorpresa?
Dove la tua preparazione è stata carente?

Nell’ebook “Come prepararsi al prossimo lockdown” ti aiutiamo a riflettere sull’esperienza che hai appena vissuto, con domande, spunti di riflessione e consigli così saprai su cosa dovrai prepararti meglio nel caso ci dovesse essere una seconda quarantena.
(Sì, sembrerebbe inevitabile, a quanto pare).

(Vuoi ricevere gli articoli di Portale Sopravvivenza in anteprima sul tuo smartphone? Iscriviti al nostro canale Telegram)


Probabilmente ci sarà un’altra ondata di contagi da COVID-19.

Il virus del COVID-19 non svanirà magicamente dopo essere rimasti chiusi nelle nostre case per quasi due mesi. È ancora là fuori e le persone, bene o male, continueranno ad ammalarsi.

Ad un certo punto, è quasi certo che si verificherà la temuta “seconda ondata“. Alcuni esperti pensano che ciò accadrà immediatamente come conseguenza della fine della quarantena, mentre altri sostengono che ci sia una stagionalità del virus e che quindi, come l’influenza, tenderà ad “assopirsi” durante i mesi estivi per poi tornare a colpire in autunno. Qualunque delle due sia quella giusta, è comunque troppo presto per saperlo. Alcune vaghe notizie provenienti dalla Cina riferiscono di una seconda ondata in arrivo, ma come sappiamo è difficile avere informazioni valide e complete dalla Repubblica Popolare Cinese.

Ad aprile abbiamo appreso che il COVID-19 conferisce immunità a coloro che sono già stati contagiati e poi guariti ma non sappiamo quanto sia duratura, così come accaduto in passato per altri coronavirus come la MERS.

In ogni caso, non abbiamo ancora dati affidabili su cui sia possibile fare ipotesi certe. Non sappiamo se la seconda ondata sarà peggiore della prima oppure più mite o se interesserà meno persone. Ma considera che, in un modo o nell’altro e da un momento all’altro, un’altra ondata si svilupperà quasi certamente.

Quando (e se) inizia la seconda ondata, aspettati un altro periodo di blocco.

Come abbiamo detto prima, ci sono notizie provenire dalla Cina riguardo una città di 10 milioni di persone, Harbin, che nelle scorse due settimane è stata chiusa per contenere una diffusione di ritorno di coronavirus generata da cittadini cinesi ammalati rientrati in patria dalla Russia. In Italia stiamo iniziando ad allentare le misure di sicurezza dopo che il numero dei contagi è calato notevolmente… vedremo nelle prossime settimane quali saranno gli effetti, se la famosa curva tornerà a salire oppure no (come tutti ci auguriamo).

Se invece il virus si rivelasse essere stagionale, la seconda ondata potrebbe iniziare con ogni probabilità verso ottobre. In ogni caso, ora che medici e ricercatori sanno bene cosa devono cercare, è probabile che il riemergere del virus venga identificato abbastanza rapidamente potendo contenerne la diffusione.

In qualsiasi momento possa avvenire l’impennata della curva dei contagi, che sia tra due settimane o nella stagione autunnale, aspettati che il governo proclami un altro lockdown per limitare i contagi. Sono oramai molti gli esperti che sostengono che potremmo dover alternare periodi di blocco a periodi di libertà finché non sarà disponibile un vaccino.

In questo mare di incertezze e ipotesi, la cosa più sicura e sensata che puoi fare è… prepararti! In questo modo, la prossima volta puoi partire avvantaggiato. Magari non accadrà, ma se così non fosse, quasi certamente un altro virus arriverà presto a farci visita, esattamente come ci dicevano gli studi prima dell’avvento del Covid-19.

Inoltre, non sarebbe il tuo primo “round” e puoi usare a tuo favore tutto quello che questa prima quarantena ti ha insegnato. Come? Non è difficile, devi solo sederti, prendere carta e penna, porti qualche domanda e fare qualche considerazione.

Cosa vorresti aver gestito diversamente durante la quarantena?

Le prime domande che ti devi porre sono quelle che possono permetterti di imparare dall’esperienza appena vissuta:

  • C’è qualcosa che vorresti aver fatto diversamente?
  • Quale alimento è finito più velocemente?
  • Ci sono stati dei prodotti o alimenti che prima del lockdown pensavi di non dover mai acquistare e che improvvisamente è diventato indispensabile?
  • Si è rotto qualcosa e non avevi strumenti idonei e ripararlo?
  • Ti è mai capitato di pensare “Cavolo, avrei proprio bisogno di questo oggetto ora”? Purtroppo neanche Amazon è potuto venirti in soccorso in tempi brevi, con la priorità data ai beni di prima necessità.
  • Durante questi mesi c’erano con te persone che rendevano le cose difficili o spiacevoli? Come puoi rendere la situazione migliore in futuro anche con quelle persone presenti? Le vuoi davvero con te durante la prossima quarantena?
  • Cosa avresti potuto fare o pensare per tenere i tuoi figli e gli altri membri della famiglia più sereni?

È importante che ti prendi qualche minuto per porti queste domande e darti delle risposte. Sapere chiaramente cosa avresti voluto fare diversamente ti tornerà estremamente utile per affrontare in modo migliore un secondo lockdown.

Acquista “Come prepararsi al prossimo lockdown”

Che cosa troverai all’interno dell’ebook:
 Le domande da farti all’inizio della FASE 2
📦 Le scorte di cibo da preparare e come conservarle
🛍️ Altri acquisti utili per gestire il prossimo lockdown
🏠 Consigli per mettere in sicurezza la tua abitazione

e altro ancora!
Approfitta del codice sconto LOCKDOWN50 riservato ai primi 100 download per ottenerlo a 2,50€.
Una parte del ricavato sarà donato alla Protezione Civile per sostenere il SSN.
Qui trovi un estratto dell’ebook con l’indice dei contenuti: https://bit.ly/EstrattoLockdown

come prepararsi al prossimo lockdown quarantena covid

Total
1
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
I prodotti più venduti nella Fase 1 quarantena - Portale Sopravvivenza

Fase 1 quarantena: i prodotti più acquistati

Articolo successivo

I miei 5 fallimenti durante il Lockdown

Total
1
Share