Recensione ICE-KEY Bracelet

Recensione ICE-KEY Bracelet

Recensione ICE-KEY Bracelet 600 314 Jilles C.

Quando si verifica un’emergenza l’ultima cosa a cui pensiamo è dedicare tempo a recuperare dati clinici e documenti personali. Tuttavia, questi possono essere fondamentali se, ad esempio, abbiamo subito un incidente e i soccorsi devono identificarci. In particolare, se si è coinvolti in un incidente stradale.

Proprio da questa esperienza, un imprenditore milanese, che ha vissuto in prima persona questa problematica, ha pensato di sviluppare una soluzione che rendesse semplice e immediata la consultazione dei dati clinici e relativi documenti da parte dei soccorsi.

Pertanto, oggi siamo fieri di presentarvi un prodotto al 100% Made in Italy: L’ICE-KEY | In Case of Emergency.

ICE-KEY | In Case of Emergency

Andiamo con ordine. ICE è l’acronimo di In Case of Emergency ed è universalmente riconosciuto come le risorse di riferimento (contatti, documenti personali, ecc) che i soccorsi devono prendere in considerazione quando individuano una persona incosciente. Di conseguenza, gli ICE contacts sono le persone da chiamare in caso di emergenza da parte di soccorritori o terzi che avranno accesso al vostro device.

E’ buona prassi tenere nel portafogli una card con un elenco di contatti da chiamare in caso di emergenza, con un paio di informazioni essenziali per i soccorritori (gruppo sanguigno, allergie, ecc). Negli ultimi tempi, questo concetto si è evoluto con delle applicazioni per smartphone che però si limitano esclusivamente ai contatti telefonici.

Con questo prodotto ci si è spinti oltre. L’ICE-KEY è un braccialetto in gomma che contiene un tag NFC nel quale sono riportati i vostri dati medici e una lista di contatti. Possiamo dire questo bracciale rappresenta l’evoluzione del braccialetto per di diabetici o della classica piastrina di riconoscimento militare, il tutto unito agli ice contacts in rubrica.

Come funziona

Tramite il software preinstallato nella chiavetta usb avrete accesso ad un software di configurazione della vostra pagina personale su cloud, nella quale tramite spunte e menu a tendina potrete impostare dati anagrafici, gruppo sanguigno, contatti, allergie, scansione di documenti e altri documenti utili.

Una volta compilata la vostra pagina personale scriverete sul tag NFC del bracciale la pagina statica coi vostri dati compilati e avrete sempre tutti i vostri dati clinici a portata di mano. In caso di bisogno i soccorritori avranno accesso a tutti i vostri dati medici ed informazioni fondamentali per un corretto intervento.
Infine, è disponibile anche un’app scaricabile grazie alla quale potrete effettuare in automatico chiamate di soccorso con la vostra posizione corrente ed invio diretto dei dati.

Per quanto riguarda la struttura, il bracciale è formato da un cinturino in gomma anallergico con un’ottima e sicura chiusura in metallo. L’unità centrale del bracciale invece può essere di svariate forme e colori (perfino camo). Sul bracciale sono riportati i marchi del tag NFC e le diciture In Case of Emergency.

Pro e Contro

I pro sono molteplici: in prima battuta l’idea è molto interessante e, al contrario di altre soluzioni, non necessita di manutenzione particolare. Il bracciale non deve essere ricaricato e quindi risulta essere sempre operativo. Non teme intemperie, è particolarmente resistente (antishock e antipolvere) e soprattutto è impermeabile fino a 10 metri. Inoltre,il servizio di cloud per l’archiviazione dei dati è totalmente gratuito e non comporta costi extra. Tuttavia, l’aspetto che mi ha colpito maggiormente è il software, estremamente completo e user-friendly, la cui facilità di utilizzo è quasi disarmante.

L’unico aspetto negativo, a mio avviso, potrebbe essere di tipo estetico: il corpo del bracciale risulta un pò spesso e le scritte sul cinturino potrebbero consumarsi con il tempo, ma questi sono dettagli decisamente irrilevanti al fine funzionale.

Il prezzo si aggira nell’intorno di 30 euro e si può acquistare sul sito ICE-Key Italy.